Un adolescente prende in giro Google News con una finta news che fa il giro del mondo

La colpa non è tutta del giovane e intraprendente Tom Vendetta: se un ragazzino di 16 anni è riuscito a far parlare di sè su decine di siti internet e blog spacciandosi come 'il più giovane dipendente di Google'



La colpa non è tutta del giovane e intraprendente Tom Vendetta: se un ragazzino di 16 anni è riuscito a far parlare di sè su decine di siti internet e blog spacciandosi come "il più giovane dipendente di Google", la responsabilità dell'accaduto va divisa equamente con molti altri.

Tom non ha fatto altro che scrivere un falso comunicato stampa e pubblicarlo su Google News. Il sistema che diffonde i press release è in gran parte automatizzato e, mai come questa volta, ha mostrato i limiti di un servizio che meccanicamente rilancia notizie senza che nessuno si occupi di verificarle. Ce ne vogliono di algoritmi per sostituire un redattore in carne e ossa.

Ma responsabili sono anche quei blogger, fra i quali figurano anche nomi eccellenti, che hanno preso per buono un documento arrivato sotto il rassicurante brand "Google News" e non si sono sentiti in dovere di verificarne l'attendibilità. Grazie dunque al giovane Vendetta per averci ricordato che la tecnologia, anche quella di Google, non è infallibile e che informare è una professione che richiede qualcosa di più del semplice amore per la scrittura.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
Fonte: pubblicato il