BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Spread Btp-Bund: scudo per abbassare tassi potrebbe passare al vertice Ue. No eurobond

Apertura di Berlino su un meccanismo di stabilizzazione dello spread: domani il vertice



I ministri economici di Germania, Spagna, Italia e Francia sono riuniti a Parigi per trovare un accordo sulle principali questioni del futuro d’Europa, di cui si discuterà domani, giovedì 28 giugno, e il 29 in occasione del vertice Ue.

Secondo le prime indiscrezioni, dopo il no agli eurobond ribadito con estrema fermezza dalla cancelliera tedesca Angela Merkel, si sarebbe però avuta un’apertura di Berlino sull'ipotesi, avanzata dall'Italia al G20 di Los Cabos, di utilizzare il fondo salva-Stati europeo per un meccanismo di stabilizzazione degli spread a favore dei paesi più virtuosi.

La possibilità  di utilizzare l'Efsf per far scendere la febbre degli spread era stata avanzata dal governo italiano subito dopo il vertice bilaterale di Roma tra Monti e Hollande.

L'apertura arriva a poche ora, come accenato, dall'ennesimo no di Angela Merkel contro gli eurobond e qualsiasi ipotesi di condivisione del debito. Pare, addirittura, che in una riunione a porte chiuse con i parlamentari del partito liberale a Berlino la Cancelliera, secondo quanto riporta la stampa tedesca, avrebbe detto con decisione che “fino a che è in vita non ci sarà alcuna condivisione del debito sovrano in Europa”.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il