BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Mps: aiuto dallo stato con Tremonti Bond per salvare la terza banca italiana

Due miliardi dal governo per Mps



Via libera del governo a 2 miliardi di euro in strumenti finanziari di patrimonializzazione assimilabili a obbligazioni e simili ai Tremonti bond a favore della Banca Monte dei Paschi di Siena. I

l Cdm, su proposta del Tesoro, ha deciso le misure per MPS in seguito alla Raccomandazione dell'Eba (Autorità bancaria europea) nella quale si chiedeva di assicurare che i principali istituti di credito europei aumentassero la propria dotazione patrimoniale attraverso la costituzione di una somma di capitale, eccezionale e temporaneo, tale da portare, entro il 30 giugno 2012, il coefficiente Core Tier 1 al 9%.

Nella nota si legge che per MPS, l'ammontare mancante per il raggiungimento del livello del 9%, era inizialmente quantificato in euro 3,3 miliardi di euro circa.

In seguito a sviluppi successivi, dalla perdita del quarto trimestre del 2011 all'evoluzione degli attivi a rischio, e delle azioni realizzate e in corso di realizzazione da parte della banca, secondo la Banca d'Italia il fabbisogno patrimoniale da colmare stimato dalla banca MPS per raggiungere, entro le scadenze previste dall'EBA, il livello target di Core Tier 1 al 9%, comprensivo del buffer per rischio sovrano, rientrerebbe in un range tra 1,3 e 1,7 miliardi.

E così il Cdm ha sbloccato in favore della Banca una somma pari a 2 miliardi. La sottoscrizione, conclude la nota del Governo, “sarà soggetta all'acquisizione della decisione della Commissione europea sulla compatibilità delle misure previste con il quadro normativo dell'Unione europea in materia di aiuti di Stato e alla presentazione di un piano di ristrutturazione da parte di Mps”.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il