Migliori fondi azionari e obbligazionari 2012: classifica Maggio-Giugno

Migliori fondi 2012: cosa sono e quali sono



Sono diversi coloro che ormai scelgono di investire in fondi comuni di investimento, istituti di intermediazione finanziaria cha hanno lo scopo di investire i capitali raccolti dai risparmiatori, con l’obiettivo di creare valore, attraverso la gestione di una serie di asset, per i gestori del fondo e per i risparmiatori che vi hanno investito.

Sono tre le principali componenti che caratterizzano un fondo comune di investimento  e sono costituire dai partecipanti del fondo, detti anche fondisti, che sono poi i risparmiatori che investono nelle attività del fondo acquisendone quote tramite i propri capitali; la società di gestione, fulcro gestionale dell’attività del fondo che ha la funzione di avviare il fondo stesso, di stabilirne il regolamento e di gestirne il portafoglio; e le banche depositarie che custodiscono materialmente i titoli del fondo e ne tengono in cassa le disponibilità liquide.

La banche hanno inoltre un ruolo di controllo sulla legittimità delle attività del fondo. Oggi, periodo di decisa incertezza e instabilità economica,  sono diversi i fondi azionari e obbligazionari che hanno realizzato buone performance in questi ultimi mesi del 2012 e per assegnare i premi sono state valutate l’eccellenza nella gestione, il controllo del rischio e la trasparenza delle informazioni al mercato.

La migliore performance è stata conquistata da Azimut Reddito Usa, che ha conquistato il miglior risultato mensile tra i fondi di diritto italiano. A seguire, fra gli azionari, troviamo i fondi di Asia Pacifico; quelli delle Comunicazioni; dei Paesi Emergenti; seguiti poi da Euro e fondi finanziari. E ancora, Healthcare, fondi Industriali, e Materie prime.

Fra gli obbligazionari spiccano soprattutto il mercato americano, quello Asia-Pacifico, quello degli Emergenti, seguiti dall’Euro.  In questo caso si tratta di valutare l’eccellenza nella gestione, che passa soprattutto attraverso il controllo del rischio e la trasparenza delle informazioni al mercato.

Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marianna Quatraro pubblicato il