BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Spread Btp-Bond in forte calo dopo vertice Ue: i motivi. Non solo lo scudo antispread

Volano le Borse e cala lo spread: le misure del Vertice Ue



L’Italia oggi festeggia, e non solo per l’impresa compiuta sul campo di calcio a Varsavia ieri sera, che ha visto il trionfo della nazionale azzurra contro la Germani, sancendo l’arrivo diretto dell’Italia di Prandelli alla finale degli europei 2012, ma anche perché la vittoria nei confronti dell’Europa, e in piccolo anche della stessa Germania, sta arrivando anche sul piano economico-finanziario.

Festeggiano, e volano, oggi le Borse europee, Piazza affari in primis, dopo l’accordo tra i leader europei, raggiunto ieri in occasione del vertice Ue. Piazza Affari apre al rialzo con l'indice Ftse Mib che sale del 3,08% in avvio segnando 13.800 punti.

Aperture in forte rialzo anche per la Borsa di Parigi, il cui indice Cac guadagna il 3,11% a 3.146,09 punti; e la Borsa di Madrid, che guadagna oltre il 4% spinta dall'accordo raggiunto nella notte a Bruxelles. L'Indice Ibex 35 avanza del 4,12% a 6.998,7 punti, grazie soprattutto ai titoli bancari (Santander guadagna il 6,35% e BBVA il 6,89%).

Apertura in rialzo anche per la Borsa di Tokyo, dopo la svolta sul piano anti-spread delineatosi nei negoziati tra i leader del Consiglio europeo. L'indice Nikkei, dopo un massimo infraday a 9.044,04 (intorno a +2%), si mantiene sopra i 9.000 punti per la prima volta da maggio, fino ad attestarsi a quota 9.006,78, grazie anche al contestuale rallentamento dello yen contro dollaro ed euro. In forte calo anche lo spread fra btp italiani e bund tedeschi.

I motivi di questa improvvisa virata finanziaria sono certamente contenuti nel pacchetto di misure su cui è stata raggiunta ieri un’intesa fra i leader d’Europa e che prevede un meccanismo anti-spread e la ricapitalizzazione diretta delle banche da parte del fondo europeo salva stati, con il rassicurare i mercati, mettere un freno alla speculazione e ridare stabilità all'euro.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il