BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Esodati: soluzione con nuovo decreto Fornero-Monti entro i primi 10 giorni di Luglio 2012

Nuovo decreto esodati in arrivo a giorni. L’impegno del premier Monti



Si discute ancora della questione esodati e mentre i sindacati sono sul piede di guerra, “il governo sta valutando soluzioni che abbiano 'una copertura finanziaria tecnicamente idonea e gli interventi saranno messi a punto in tempi brevi”.

Questo quanto annunciato dal sottosegretario ai Rapporti con il Parlamento, Giampaolo D'Andrea, a proposito della riforma del lavoro del ministro Elsa Fornero. D'Andrea ha spiegato che la Commissione lavoro della Camera ha avviato un'indagine conoscitiva per individuare l'esatto numero dei lavoratori che devono essere tutelati, al fine di mettere a punto una proposta con la collaborazione di tutti i gruppi parlamentari.

“Nei prossimi giorni potremo avere idee più precise. Il problema è articolare il provvedimento in modo tale da assicurare le risorse quando si presenta la necessità”. Il sottosegretario ha voluto rassicurare la platea di coloro che sono in difficoltà e ha garantito “faremo ciò che abbiamo annunciato. Il presidente del Consiglio, Mario Monti, si è assunto l'impegno, ribadito con una nota ufficiale, di varare nuove norme sugli esodati, la flessibilità in entrata, gli ammortizzatori sociali”.

La soluzione con il decreto ad hoc per gli esodati dovrebbe arrivare comunque in questi primi giorni di luglio, quando il governo avrà un’agenda fitta di impegni. Mercoledì alla Camera, infatti, si discutono le mozioni di sfiducia di Idv e Lega al ministro del Lavoro Fornero, finita sul banco degli imputati per la vicenda degli esodati, e nello stesso giorno è previsto un vertice bilaterale Italia-Germania.

Poi, sempre alla Camera, inizierà il lavoro sul decreto sviluppo all’interno del quale Monti si è impegnato ad inserire le modifiche al ddl lavoro e nuove misure per gli esodati, come promesso ai partiti di maggioranza in cambio dell’ultimo voto di fiducia.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il