BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Bot, Btp o Ctz: su quali titoli e scadenze conviene investire per Luglio-Agosto 2012

Scadenze brevi e Paesi emergenti: gli investimenti migliori



Difendersi dalla crisi dell’euro scegliendo i giusti investimenti non è cosa semplice attualmente: la crisi dei Paesi che fanno parte della Moneta Unica persiste nonostante la riunione, e gli accordi raggiunti, nei giorni scorsi a Bruxelles tra i leader europei.

Ma, se politicamente, questo momento di crisi può essere con le misure per sviluppo prese dai leader Ue, volte ad un nuovo raggiungimento di ricchezza, cosa fare per quanto riguarda gli investimenti? Come orientarsi fra btp, bot, Ctz, obbligazioni, valute estere, materie prime, mercati emergenti, per molti punti di forza del futuro?

Il consiglio migliore è quello di preferire un portafoglio diversificato, orientandosi maggiormente su zone e investimenti che offrono migliori prospettive, come i bond societari dei Paesi emergenti, che hanno dato prova di buona stabilità.

Per restare al riparo dalle turbolenze finanziarie legate alla crisi dell’euro e dei debiti sovrani per quanto riguarda i titoli di stato, in questi mesi di luglio e agosto 2012, dove regna ancora l’incertezza, meglio preferire quelli con scadenza brevi.

Questi titoli offrono maggiore sicurezza, soprattutto in merito al rischio sovrano. Infatti, se la crisi dell’euro e i debiti pubblici dovesse peggiorare nuovamente, le brevi scadenze allontanerebbero grossi rischi. Meglio quindi puntare sui Bot a 3 o 6 mesi, o anche puntare su un Btp biennale o un Ctz.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il