BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Tagli scuola in Spending Review: rischio spostamenti o licenziamento per insegnanti

Misure spending review sulla scuola: pronti gli scioperi



Il decreto sulla Spending Review vale circa 4,5 miliardi nel 2012. Le misure varrebbero oltre 10 miliardi nel 2013 e 11 miliardi nel 2014. Nel dl presente il taglio delle province, in base a popolazione ed estensione. che passeranno dalle attuali 110 a circa 50; congelato l’aumento di due punti dell'Iva nell'autunno 2012 ma al via solo dal luglio 2013; prevede poi la soppressione di 37 tribunali, di 38 procure e delle 220 sezioni distaccate esistenti in tutta Italia; un taglio del 10% del personale e del 20% della dirigenza nella P.A.; tagli per il fondo per le missioni di pace (-8,9 milioni), il Fondo per gli armamenti (100 milioni) e quello per le vittime dell'uranio impoverito (-10 milioni), e tagli nell’istruzione.

Considerando i 500 milioni di tagli contati per la scuola, diecimila docenti in esubero, perché nelle loro classi di concorso da un paio di stagioni non c'è più posto, immessi nelle classi scolastiche a prescindere dalle loro classi di concorso (in cui hanno preso un'abilitazione, ecco) e i diecimila specializzati con contratti annuali che saranno fatti fuori dall'insegnamento, la Cgil scuola è pronta allo sciopero generale a settembre.

Tra le altre misure contro cui la scuola protesta, quella dell'articolo 5 sugli insegnanti inidonei, che sono quelli colpiti da malattie, in alcuni casi gravi. Sono 3.565 in tutto, che oggi lavorano nell'area della conoscenza, in ruoli per loro possibili.

Molti, per esempio, curano le biblioteche scolastiche. Ora con il decreto sulla spending review gli oltre cinquemila bibliotecari diventeranno Ata, ausiliari tecnici amministrativi (seicento avevano accettato volontariamente in precedenza, ora diventa un obbligo per tutti), saranno sistemati perlopiù nelle segreterie delle scuole, alcuni nella contabilità, o potranno diventare assistenti dei presidi (ma la spending taglia anche ogni bonus extra) o coordinatori dei bidelli.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il