BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Imu prima casa: rata Dicembre 2012. Secondo primi calcoli più del doppio di Giugno

Imu 2012: a dicembre la stangata



Si torna a parlare di Imu: dopo il primo versamento dell’acconto dello scorso 18 giugno, ci si prepara a pagare ora il saldo il prossimo mese di dicembre, cosa che non sarà certo tanto gradita ai cittadini.

Il motivo? Secondo i primi calcoli il pagamento della rata di dicembre sarà decisamente salato. Secondo un’analisi del Sole 24 Ore, solo con il passaggio dallo 0,4% allo 0,5% dell'aliquota per l'abitazione principale si pagherà un 25% in più d'imposta e ciò significa che chi ha pagato 100 euro a giugno pagherà 200 a dicembre.

Pronti, dunque, i possessori di casa italiani a ricevere una bella stangata il prossimo mese di dicembre. Per fare qualche esempio, prendendo in considerazione un’abitazione di circa 100 metri quadrati, situata in posizione semicentro-semiperiferia e di tipologia media, a Milano, dove per la casa principale (unica tra le gradi città italiane) è rimasta l'aliquota base dello 0,4%, il saldo, in questo caso, non riserva sorprese.

Ma inciderà parecchio sulle altre abitazioni e per la casa sfitta varrà quasi il doppio, da 524 a 938 euro mentre per le case affittate si pagherà il 52% in più. Stangate in arrivo anche a Cagliari, Torino, Roma, Napoli, Firenze e Bologna. Per l'abitazione principale, però, ricordiamo che l'imposta potrà essere pagata quest'anno in tre rate, ognuna delle quali pari a un terzo dell'imposta anziché il 50% previsto per la ripartizione classica tra acconto e saldo.

Il pagamento sarà effettuato per il 33% entro il 18 giugno 2012, il 33% entro il 17 settembre 2012 e il saldo con l'eventuale conguaglio si dovrà versare entro il 17 dicembre 2012. Ma si può anche decidere di pagare l’Imu in due rate. La rateizzazione, però, ricordiamo vale solo per i possessori di prima casa e rappresenta un’opzione per agevolare i proprietari di casa, che, nel caso non avessero problemi di pagamenti, potrebbero comunque versare l’Imu in due rate.

Decidere, dunque, di pagare in due o tre rate sarà a discrezione del contribuente, ma sarà un’opzione valida solo per questo 2012. Dal 2013, infatti, il calendario tornerà a essere scandito nelle consuete due date di giugno e dicembre.

Per pagare la tassa sulla casa si utilizzano i modelli telematici F24 che sono stati aggiornati, sostituendo la dicitura ‘Ici’ con ‘Imu’ e sono stati anche istituiti i codici necessari per il versamento dell'imposta, inclusi gli interessi e le sanzioni in caso di ravvedimento. Il modello F24 è  disponibile sul sito dell’Agenzia delle Entrate ed anche sul sito di Poste Italiane.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il