BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Crisi Ue e spread Btp-Bund 2012: si teme per Agosto. Le mosse di Monti e dell'Europa

Agosto e rischio speculazionie: le misure urgenti per contrastarla



Aprono in ribasso questa mattina le Borse europee: Piazza Affari apre in calo, l'indice Ftse Mib cede in avvio lo 0,28% a 13.674 punti.  Apertura piatta per la Borsa di Francoforte, con l'indice Dax in calo dello 0,09% a 6.550,95 punti.

Apertura in calo anche per Londra, con l'indice Ftse 100 che nei primi scambi cede lo 0,23% a 5.653,03 punti; Parigi, con l'indice Cac 40 che nei primi scambi arretra dello 0,36% a 3.169,27 punti; e Madrid che apre in calo dello 0,39%, con l'Ibex 35 a 6.638,90 punti, mentre il differenziale tra Bund e Btp a 10 anni apre gli scambi a 480,7 punti, in rialzo dai 479 della chiusura di venerdì e con un rendimento al 6%.

La situazione sulla tenuta economica europea appare piuttosto in crisi e si teme che peggiori ad agosto a causa delle speculazioni. Per questo il premier Mario Monti ha chiesto ai ministri di restare in Italia e per questo i leader europei si preparano a piani di emergenza,per frenare la speculazione.

Ora si attende la riunione straordinaria dell'Eurogruppo, i ministri dell'Economia e delle Finanze dei paesi della moneta unica, fissata per venerdì prossimo, 20 luglio, quando si parlerà essenzialmente di banche e di un piano per la loro salvezza. 

Per fronteggiare il temuto mese di agosto, la prima mossa sarà ottenere il via libera ai trattati che istituiscono il fondo salva-Stati Esm e il fiscal compact al massimo entro la prossima settimana. Il nuovo fondo con i suoi 500 miliardi andrà ad assorbire i 250-280 miliardi rimasti nell’Efsf e si tratta di una dotazione importante contro la speculazione. La rapida approvazione dell’Esm, inoltre, è indispensabile all’Italia per ottenere risorse sufficienti per la ricapitalizzazione delle banche.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il