Rete internazionale per collegare sedi italiane pubblica amministrazione all'estero

Il ministro Stanca annuncia l'avvio del progetto della Rete Internazionale per la Pubblica Amministrazione che avrà come obbiettivo quello di di collegare in banda larga l'Italia



Il ministro Stanca annuncia l'avvio del progetto della Rete Internazionale per la Pubblica Amministrazione che avrà come obbiettivo quello di di collegare in banda larga l'Italia con 500 sedi diplomatiche (ambasciate e consolati), gli uffici Ice, gli Istituti italiani di Cultura e le Camere di commercio italiane in 120 Paesi.

La Rete, realizzata da un gruppo di imprese capeggiate EDS Italia S.p.A e da INFONET Italia SpA che si sono aggiudicate la gara pubblica europea, inizierà a funzionare già dalla prossima primavera, anche se sarà terminata totalmente nel marzo 2006.

Saranno stanziati 45 milioni di euro per la realizzazione del progetto e la sua gestione per i primi 5 anni.

La Rete Internazionale per la Pubblica Amministrazione rappresenta il più importante progetto del genere mai realizzato al mondo.

Ogni sede estera, tramite questa nuova rete informatica, non solo potrà collegarsi direttamente con le amministrazioni centrali condividendone i dati in sicurezza, ma potrà utilizzare servizi di fonia in modalità voice over ip con relativo risparmio di costi.

Inoltre, tutta la rete, sarò gestita centralmente con un notevole risparmio di costi.

Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci Fonte: pubblicato il