BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Decreto Sviluppo 2012: primo sì della Camera. Tutte le novità dalle ristrutturazioni al lavoro

Ok al Dl Sviluppo 2012: misure e novità



La Camera ha dato il via libera al Decreto Sviluppo, approvando il provvedimento con 382 favorevoli e 68 contrari. Il decreto punta a rilanciare l'economia italiana con interventi su quattro grandi capitoli: infrastrutture, edilizia e trasporti; imprese, ricerca scientifica e tecnologica; turismo.

Il decreto passa ora al Senato, che dovrà approvarlo definitivamente entro il 25 agosto. Tra le misure contenute nel provvedimento, prevista una proroga al giugno del 2013 per la detrazione Irpef del 55% per interventi di risparmio energetico degli edifici, mentre per quanto le ristrutturazioni edilizie, la detrazione Irpef salirà dal 36% al 50%  e il limite sale a 96.000 euro.

Via libera ai cosiddetti Project bond, il regime fiscale agevolato per i titoli emessi per costruire infrastrutture, con aliquota al 12,5%, anziché 20%; si all'estensione delle defiscalizzazioni già previste per le società di project financing a tutti i casi di partenariato pubblico-privato; all’innalzamento dal 50% al 60% della percentuale minima di lavori che i concessionari devono affidare a terzi.

Previsto anche il rafforzamento dello Sportello unico per l'Edilizia, che diventa l'unico canale cui rivolgersi per tutte le pratiche, e l'elevazione da 200mila a 2 milioni di euro della soglia di volume d'affari delle imprese che possono posticipare il pagamento dell'Iva all'atto di emettere fattura, iva per cassa.

Diverse anche le novità lavoro previste, tra cui le agevolazioni delle assunzioni a tempo indeterminato di laureati in materie scientifiche. Il contributo previsto coprirà il 35% delle spese con un tetto di 200.000 euro per impresa. Il nuovo Dl Sviluppo modifica anche la recente riforma Fornero in materia di flessibilità in entrata e ammortizzatori sociali (mobilità fino al 2014).

Ristrutturazione Casa BONUS e DETRAZIONI. Vediamo quali sono i bonus, le detrazioni e le agevolazioni fiscali disponibili ora per la ristrutturazione di immobili di proprietà, in affitto e per l'acquisto di mobili ed elettrodomestici.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il