BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Spending Review: irpef più alta tra le novità per 8 regioni. Ecco quali sono

Irpef più alta per otto regioni italiane: approvato emendamento



Piemonte, Lazio, Abruzzo, Molise, Campania, Puglia, Calabria, Sicilia: sono queste le otto regioni italiane con un debito della sanità più alto da ripianare e che per un emendamento approvato ieri dalla Commissione bilancio del Senato saranno soggette ad aumento dell’Irpef.

E’ stata, infatti, data la possibilità alle regioni con extra-deficit sanitario, le otto sopra citate, di anticipare dal 2014 al 2013 la maggiorazione dell'aliquota addizionale regionale Irpef, dallo 0,5% all'1,1%.

Secondo quanto previsto dal testo, le regioni in deficit sanitario potranno anticipare al 2013 lo sblocco dell'addizionale Irpef, previsto per il 2014 (dell'1,1%). L'emendamento permette alle Regioni sottoposte a piani di stabilizzazione finanziaria di disporre l'anticipo al 2013 della maggiorazione dell'aliquota addizionale regionale all'imposta sul reddito delle persone fisiche, fissata per il 2014 dalla legge numero 68 del 2011.

La norma dello scorso anno disponeva la possibilità di sbloccare, per quest'anno e per il prossimo, l'aliquota Irpef fino a un massimo dello 0,5%. Un ulteriore sblocco era previsto per il 2014 e poteva arrivare fino all'1,1%. Il nuovo emendamento permette di anticipare di un anno l'incremento di 0,6 punti percentuali (differenza tra lo 0,5% e l'1,1%).

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il