BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Olimpiadi 2012: le medaglie italiane e le vittorie azzurre. Le gare più belle

Sei le medaglie azzurre in questi primi giorni di Olimpiadi



Le Olimpiadi 2012 hanno avuto un inizio straordinario per l’Italia con sei medaglie vinte dagli italiani nei primi 2 giorni della manifestazione. Le sei medaglie sono così divise: 2 ori, 2 argenti e 2 bronzi.

Il terzetto delle meraviglie Frangilli-Galiazzo-Nespoli aveva mancato l’oro di un soffio a Pechino nel 2008. Frangilli e Galiazzo hanno colpito più volte il centro con le loro frecce ed è stato proprio l’ultimo 10 di Frangilli a regalare la vittoria agli azzurri sulla squadra Usa per 219 a 218.

Per quanto riguarda il fioretto la finale è stata una sfida sensazionale tutta italiana tra Arianna Errigo ed Elisa Di Francisca. Un pò di amarezza per la Errigo che ha visto sfumare il sogno di una vita proprio all’ultima stoccata.

La Di Francisca ha conquistato l’oro nel fioretto e sul podio con lei altre due italiane. Forse la più amareggiata fra le tre è Valentina Vezzali che ha vinto la finalina per il terzo e quarto posto.

Luca Tesconi ha, invece, conquistato l’argento nel tiro a segno con un punteggio di 685,8 punti pur essendo partito in settima posizione nella fase finale. Medaglia di bronzo nello Judo per la Fociniti che in meno di 24 ore ha aggiunto al medagliere italiano la sesta medaglia Olimpica.

Nessuna medaglia nel nuoto delle Olimpiadi 2012 di Londra, nonostante ieri sera gli azzurri siano entrati in acqua per giocarsi ben 4 finali. Nei 100 farfalla Ilaria Bianchi è arrivata quinta nella sua prima finale olimpica, ma stabilendo un nuovo record italiano, 57"27, migliorandosi quindi di mezzo secondo rispetto a quello agguantato il giorno prima in semifinale (57"79).

Nella finale 100 rana Fabio Scozzoli arriva invece settimo con 59"97, settima posizione anche per la staffetta 4x100 stile libero composta da Luca Dotto, Marco Orsi, Michele Santucci e Filippo Magnini, che chiude con 3'14"13. Michele.

Delusione grande per Federica Pellegrini, arrivata solo quinta nella finale dei 400 stile libero con 4'00"50. Storica qualificazione dell'Italia della ginnastica artistica alla finale a squadre. Carlotta Ferlito, Elisabetta Preziosa, Erika Fasana e Giorgia Campana sono state trascinate da una ritrovata Vanessa Ferrari, terza al corpo libero, non troppo distante dalla statunitense Alexandra Raisman e dall'olimpionica Sandra Izbasa. Il 7 agosto la bresciana avrà finalmente la sua chance di medaglia, dunque, quella che le era mancata nel 2008 per via dell'infortunio al piede.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il