In evoluzione e crescita il mondo dei videogiochi

Una ricerca statunitense dimostra un crescente interesse, a qualunque età, per il mondo del gaming in tutte le sue forme. E c'è chi già pensa di dedicargli una stanza in casa!



Secondo un recente studio condotto da Consumer Electronics Association (CEA) gli adulti passano più tempo degli adolescente a giocare online o con i giochi per PC. Più in particolare:

  • un terzo dei giocatori adulti spende 10 ore o più alla settimana per giocare con console o PC, a farlo è solo l'11% degli adolescenti
  • tra questo 11% di adolescenti, sono quelli tra i 12 e i 14 anni a spendere più tempo in queste attività rispetto ai giovani tra i 15 e i 17 anni

Per quanto riguarda invece gli strumenti utilizzati per giocare, la ricerca evidenzia una predominanza ancora netta del PC tra gli adulti, mentre una preferenza per le varie console disponibili tra i giovani. Interessante, inoltre, l'attenzione di cui, a tutte le età, godono i vari devices mobili portatili. Anche se poi l'utilizzo di quest'ultimo - pur possendendolo - è più forte tra i giovanissimi che tra gli adulti:

  • soltanto il 25% degli adulti gioca infatti utilizzando un handhelds (negli ultimi 6 mesi), mentre lo ha fatto il 77% dei giovanissimi
  • mentre il 58% di coloro che possiedono a casa una console considera questa la piattaforma primaria, pur possedendo un PC

Considerando invece i comportamenti legati al gioco si evidenzia una differenza sostanziale tra adulti e giovani / giovanissimi:

  • il 64% degli adulti gioca principalmente da solo
  • solo il 55% degli adulti afferma di giocare anche online
  • invece gli anni dell'adolescenza sono quelli in cui esistono cinque volte le probabilità di impegnarsi in giochi multiplayer con la console soprattutto, e questo comportamento vede - a sorpresa - le ragazze in testa
  • anche il gioco in linea attira di più gli adolescenti, ma in questo caso sono i maschi a sopravanzare con il 78% che gioca online, contro un 58% delle femmine

Sempre parlando di differenze di genere, lo studio ha evidenziato come invece nella fascia di età tra i 25 e i 34 anni, vi sia una maggioranza di giocatrici. Questo risulttao si spiega soprattutto con l'abitudine a giocare online, dove si trova un intrattenimento gratuito.

Pensando invece ai rivenditori, lo studio CEA ha mostrato come alcuni giocatori adulti siano soliti acquistare prodotti supplementari per potenziare la porpria console.
L'acquisto più comune fatto da questi consumatori (uno su quattro) è rappresentato da cavi audio-video. il mondo del gaming.
Mercato che continuerà ad evolversi e ad allargarsi dunque, basti pensare all'introduzione dell'alta definizione. Proprio pensando al prossimo futuro CEA rassicura produttori e rivenditori:

  • saranno ben 19 milioni le nuove console di ultima generazione ad essere vendute nel loro primo anno di vita sul mercato
  • un fatturato di 8 miliardi di dollari circa

A sostegno di questo crescente interesse, la notazione che è in crescita chi vorrebbe addirittura ricavarsi uno spazio nella propria casa dedicato al gioco. E non solo, il 19 % di chi usa la console e il 15% di chi gioca al PC, pagherebbe un professionista per installare questa stanza dedicata.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
Fonte: pubblicato il