BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Sistri: nuovo sistema informatico Setri creato da Assintel e ConfTrasporto

Nuovo Setri: arriva l’anti sistri. Cos’è e come funziona



Assintel e ConfTraposrti pronte a far debuttare l’anti-Sistri: si tratta di Setri, nuovo sistema di tracciamento dei rifiuti alternativo, presentato al ministro dell'Ambiente Corrado Clini e al collega dello Sviluppo Economico Corrado Passera.

Il progetto è stato inviato nei giorni scorsi al ministro dell’Ambiente e al ministro dello Sviluppo Economico perché possano esaminarlo e valutare una possibile revisione totale del Sistri, la cui entrata in vigore, dopo una serie infinita di rinvii, è stata fissata nel giugno 2013.

“Si tratta di un progetto che le due associazioni, forti della loro esperienza ultraventennale nel settore della produzione di software gestionale per i rifiuti e in quello dei trasporti e della logistica, hanno commissionato a una squadra di propri tecnici e che ora viene messo  a disposizione dei ministeri, con l'obiettivo di scrivere finalmente, una volta per tutte, la parola fine a una vicenda nata con le migliori intenzioni (combattere le ecomafie) ma finita nel peggiore dei modi” hanno detto il presidente di Fai Conftrasporto, Paolo Uggè, e il presidente di Assintel (Associazione Nazionale Imprese Ict), Giorgio Rapari, firmatari della lettera inviata ai due ministri.

Nella stessa lettera si sottolinea come il  Setri, Sistema elettronico tracciabilità rifiuti, rappresenti una solida base da cui partire per condividere e realizzare finalmente un  nuovo sistema in grado di monitorare il percorso seguito dai rifiuti.

Conftrasporto e Assintel affermano, inoltre, che la principale criticità di Sistri era, infatti, quella di imporre regole che, per motivi tecnico/operativi oggettivi, non possono essere rispettate e che il Setri dovrebbe risolvere. 

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il