BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Bce oggi giovedì 2 agosto alle ore 14,30. Novità e misure possibili Draghi contro crisi euro

Oggi riunione Bce: cosa ci si aspetta?



Il Consiglio direttivo della Bce è pronto a presentare nuove eventuali misure per salvare l’euro. La speranza di Mario Monti per evitare di ricorso al meccanismo da lui stesso proposto ai leader Ue è tutta qui: concedere al futuro Fondo di stabilità quella licenza bancaria che gli consentirebbe di attingere alle risorse (virtualmente illimitate) della Bce.

Solo così ci sarà quell'effetto deterrente in grado di scoraggiare la speculazione e, al contempo, rassicurare gli investitori. Ma su questa strada il professore trova la ferma opposizione di Berlino. Intanto, nel breve periodo l'intervento di Mario Draghi potrebbe allentare la tensione sugli spread.

Qualche giorno fa al presidente della Bce era bastato assicurare che “La Bce, nell'ambito del suo mandato, è pronta a tutto per preservare l'euro. E, credetemi, sarà abbastanza” per far risalire le Borse e scendere un pò lo spread. Ma oggi si attendono nuove comunicazioni e si aspetta di sapere quali altre potranno essere le misure da adottare a protezione dell’eurozona.

Dal vertice di oggi, però, non ci si aspettano colpi di scena come l’annuncio dell’arma per eccellenza contro la crisi del debito sovrano:, cioè accordare la licenza bancaria all’Esm, il meccanismo europeo di stabilità. Una soluzione cui si oppone la Bundesbank, il cui Presidente Jens Weidmann ha detto a chiare lettere che “la Bce non deve oltrepassare il proprio mandato”.

Nel Consiglio della Banca Centrale Europea di oggi il presidente Draghi dovrebbe presentare un piano per l’acquisto di titoli di Stato in particolare di Italia e Spagna secondo indiscrezioni della stampa tedesca.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il