iPhone 5: i prezzi possibili. Un aumento dopo sentenza Samsung tra le possibilità

iPhone 5 in vendita a prezzi più alti? Le indiscrezioni



Sarà ufficialmente presentato il prossimo 12 settembre il nuovo iPhone 5, per poi arrivare sul mercato ad ottobre con tante novità. Si parte dal processore Apple A5X dual core con frequenza operativa di 1 Ghz, un design più sottile rispetto a quello dell’iPhone 4 e iPhone 4S, un display multi touch da circa 4 pollici e una fotocamera posteriore da 8 megapixel.

Tra le altre novità dovrebbero essere presenti anche la connettività LTE 4G, 1 GB di memoria RAM e la possibilità di consentire pagamenti tramite NFC. E mentre si avvicina il tanto atteso debutto del nuovo gioiellino della casa della Mela si fanno sempre più ambigue le notizie sui suoi prezzi di vendita.

Sembra, infatti, che l’Iphone 5 potrebbe a causa della recente polemica giudiziaria che ha visto Apple scontrarsi contro Samsung. Il verdetto, favorevole alla Apple, ha stabilito che Samsung ne ha violato proprietà intellettuali e brevetti, condannando il colosso coreano al pagamento di un miliardo e 51 milioni di dollari a favore dell’azienda di Cupertino.

La casa della Mela, nel frattempo, ha imposto il ritiro, dal mercato americano, di tutti i prodotti Samsung interessati dal verdetto, a partire dal Galaxy S2. Secondo quanto riportato dal sito wptv.com, Apple avrebbe deciso di mettere in vendita il nuovo iPhone 5 allo stesso prezzo dell’iPhone 4S, ovvero, 199, 299 e 399 dollari rispettivamente per i modelli da 16GB, 32GB, e 64GB.

E se inizialmente questa decisione era stata presa per essere concorrenziale rispetto al Samsung Galaxy S3 che sta ottenendo un enorme successo sul mercato mondiale, le ultime vicende legali che hanno visto contrapporsi Apple e Samsung potrebbero cambiare lo scenario del mercato portando i prezzi del prossimo iPhone e crescere.

Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marcello Tansini pubblicato il