BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Prestiti 2012: nuova offerta Unicredit CreditExpress Premium innovativa: condizioni e tassi

Nuova proposta Unicredit per finanziamenti personali: cosa offre



In tempi di crisi, come quello attuale che l’Italia sta da tempo ormai attraversando, sono tante le famiglie che, a corto di liquidità, e per necessità, decidono di richiedere dei prestiti personali.

A sostegno delle famiglie in difficoltà arriva una nuova proposta firmata Unicredit: si tratta di CreditExpress Premium, una nuova forma di finanziamento che permette di richiedere una cifra compresa tra i tre mila e i 30mila euro, con l’aggiunta di eventuale polizza assicurativa.

Se tutti i pagamenti avverranno poi in regola, e quindi se le rate saranno puntualmente saldate, il tasso di interesse del prestito calerà sempre più. Ogni 12 mesi, infatti, caleranno di un punto percentuale, per un massimo di 7 anni (durata massima del prestito) con il pagamento di 84 rate mensili. Ideale per l’acquisto di mezzi di consumo, come autovetture, moto, camper, ma anche barche e gommoni, il prestito CreditExpress Premium può essere anche utilizzato per arredare un immobile o per il finanziamento di studi e master.

Il rimborso avviene mensilmente con un addebido RID su conto corrente bancario. Non è questa però l'unica proposta di Unicredit: un'altra offerta recente si chiama CreditExpress Top ed è il prestito personale di UniCredit dedicato all'acquisto di beni molto costosi.

Il finanziamento erogato può variare dai 31 mila ai 75 mila euro, ha una durata compresa fra un minimo di 36 mesi e un massimo di 10 anni, ha un tasso è fisso e le rate vengono rimborsate tramite addebito diretto sul conto corrente con scadenza mensile.

I migliori Prestiti personali senza busta paga e finanziamenti DICEMBRE 2016. In questo articolo proponiamo i migliori finanziamenti senza bisogno di presentare la busta paga e senza garanzie, ma anche prestiti personali, finanziamenti per attività e liberi professionisti con bassi tassi d'interesse.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il