BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Benzina: prezzi più bassi. Il Governo Monti ci pensa con blocco iva

Caro carburanti: nuova proposta governo per sterilizzare l’Iva



Prezzi carburanti troppo alti, tanto da aver  toccato la scorsa settimana addirittura i due euro? Niente paura, il governo Monti ha deciso di bloccare questa perenne corsa al rialzo bloccando l’Iva.

Ad annunciare la possibile misura il sottosegretario allo Sviluppo economico, Claudio De Vincenti, che ha innanzitutto spiegato come l'aumento dei prezzi sia legato agli aumenti dei prezzi internazionali di greggio e raffinato e che contro un aumento del 4,5% alla pompa si sono avuti aumenti internazionali del 20% e poi ha chiarito: “Stiamo ragionando sull'applicazione del decreto del 2008 che ci consente di compensare l'aumento dell'Iva con la riduzione delle accise in modo da sterilizzare l'imposta rispetto all'aumento. Stiamo lavorando su questo, c’è un decreto che prevede che questo si faccia a certe condizioni, stiamo valutando se ci sono queste condizioni”.

La proposta di sterilizzare l’Iva sui carburanti riducendo le accise è stata ben accolta all’Adoc: “Accoglieremmo con favore la sterilizzazione dell’Iva proposta dal Sottosegretario De Vincenti, sempre attento ai bisogni e alle necessità delle famiglie e dei consumatori, paralizzati da costi dei carburanti troppi elevanti e imprese, ha detto Lamberto Santini, presidente dell’Adoc”.

In Italia, del resto, il prezzo alla pompa è di gran lunga superiore alla media europea, circa il 10% in più, rispetto alla Francia la differenza è del 16% in più, in Spagna si spende quasi il 20% in meno.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il