Nella classifica Ict del World Economic Forum, gli Usa tornano in pole position e l'Italia avanza di

Nella classifica Ict del World Economic Forum, gli Usa tornano in pole position e l'Italia avanza di tre posizioni



Nella quinta edizione di Global Information Technology Report 2005-2006, stilata dal del World Economic Forum, l'Italia avanza, anche se solo di tre gradini.

La classifica Ict del Wef illustra la riconquista dello scettro da parte degli Usa e un leggero recupero del nostro paese. Ecco i dati: al primo posto nella penetrazione Ict si piazzano gli Stati Uniti, mentre l'Italia rimonta dal 45esimo al 42esimo posto.

Gli Usa si riprendono la pole position della graduatoria Wef risalendo dalla quinta posizione dell'edizione precedente. Seguono in seconda posizione Singapore (contro la prima del Report di un anno fa), e la Danimarca al terzo posto. Dalla classifica Wef vengono premiati i Paesi del Nord Europa, che negli ultimi cinque anni si sono mantenuti saldamente tra i primi 10 in classifica.

L'Italia, nonostante il recupero di 3 posizioni, dopo lo scivolone che l'aveva catapultata al 45esimo posto dal 28esimo dell'anno prima, rimane comunque troppo distante da paesi dell'Unione europea quali Gran Bretagna (10), Germania (17) Francia (22) o Spagna (31).

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
Fonte: pubblicato il