BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Ilva Taranto aperta ma solo per bonifica riduzione inquinamento. No produzione

Ilva: tutto fermo alla produzione. Bisogna contenere le emissioni inquinanti



Lo stabilimento Ilva di Taranto riapre ma solo per opere di bonifica. E’ tutto fermo, infatti, alla produzione, e lo stop resterà in vigore fino a quando gli impianti industriali non saranno in grado di portare avanti il loro lavoro senza emettere sostanze inquinanti.

Il blocco della produzione appare una conseguenza scontata della fase operativa, in cui si cercherà di pensare a rimettere in sesto gli impianti, in modo che non siano più responsabili di inquinamento ambientale. L’obiettivo è innanzitutto procedere alla bonifica e al risanamento della fabbrica, seguendo le indicazioni dei magistrati inquirenti, che riguardano soprattutto il contenimento delle emissioni.

Per le opere di bonifica si procederà comunque con molta attenzione, considerando che gli impianti dell’Ilva sono caratterizzati da una certa pericolosità. Si prevede che si partirà agendo sulla prima fase della produzione, coinvolgendo, dunque, i parchi minerali, che determinano uno spargimento delle polveri, le quali raggiungono i quartieri più vicini della città. La priorità, dunque, è per il risanamento e i magistrati inquirenti hanno chiesto di velocizzare le procedure per ridurre le emissioni nocive.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il