BusinessOnline - Il portale per i decision maker




Pensioni scuola 2012 e quota 96: ricorsi fino alla Corte Costituzionale per i sindacati

Ricorsi pensioni della scuola alla Corte Costituzionale: cosa sta succedendo


E' attesa per l’11 settembre la sentenza del tribunale di Oristano sulla questione dei pensionandi della scuola che, se maturato il diritto alla pensione entro il 31 agosto 2012, potrebbero uscire dal lavoro secondo le vecchie regole con la cosiddetta Quota 96, data dalla somma del requisito anagrafico e del requisito contributivo.

La sentenza è attesa come svolta fondamentale dopo la fallita votazione al milleproroghe dello scorso febbraio, con la presentazione al Senato, da parte dell'onorevole Bastico, di un emendamento alla spending review che comprendeva, per coloro i quali avessero maturato il diritto a pensione entro il 31 agosto 2012, la possibilità di uscire dal lavoro secondo le vecchie regole con la cosiddetta Quota 96, data dalla somma del requisito anagrafico e del requisito contributivo.

La questione è stata al momento rimandata alla Corte Costituzionale da Francesco Scrima, Segretario Generale CISL Scuola. E secondo il giudice del lavoro di Siena la norma che fissa al 31 dicembre 2011, e non al 31 agosto 2012, il termine cui deve fare riferimento il personale della scuola per accedere alla pensione con i requisiti ante riforma Fornero, potrebbe essere viziata da illegittimità costituzionale.

Se il dubbio sollevato dal giudice venisse confermato dalla Corte, gli effetti della sentenza avrebbero valenza generale e non limitata ai soli ricorrenti.




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il 07/09/2012 alle ore 09:34