BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Conto deposito: i rischi possibili

Investire in conti deposito: rischi e vantaggi



Nonostante la mini patrimoniale che ha colpito anche loro, i conti deposito continuano ad essere ancora una delle scelte di investimento privilegiate da parte di coloro che vogliono mettere al riparo la propria liquidità e rappresentano un buon investimento perché, a fronte di una somma non necessariamente alta e con vincoli temporali anche non troppo lunghi, i conti deposito garantiscono comunque buoni rendimenti, che crescono se si decide di vincolare il proprio denaro per sempre più tempo.

Ma come ogni strumento finanziario di investimento, anche i conti deposito celano eventuali rischi. Se, infatti, è vero che i conti deposito sono protetti dal Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi, che risarcisce i titolari nel caso in cui la banca fallisca, fino a un massimo di 100 mila euro, e se è vero che i risparmi sono sicuri, il rischio che si corre è poter guadagnare meno del previsto.

La banca, per esempio, potrebbe riservare condizioni più vantaggiose solo a chi apre il conto online, o a chi vincola le somme per periodi più lunghi, o a chi versa un importo di determinata entità. Altro limite è il vincolo: se, infatti, si decide di vincolare il proprio denaro dai 12 mesi in su, tralasciando i 3 o 6 mesi, si può arrivare ad avere rendimenti anche fino al 4%, cosa decisamente interessante ma solo se si lasciano i propri soldi vincolati per lungo tempo.

E nel caso in cui si decidesse di svincolare il proprio denaro, la banca potrebbe anche applicare delle penali o non calcolare gli interessi maturati fino a quel momento. E’ bene, pertanto, nel momento in cui si procede ad un’eventuale scelta di conto deposito per investire il proprio denaro, fare attenzione a tutte le informazioni riportate e alle eventuali difficoltà in cui si potrebbe incorrere.

Ricordiamo che i conti deposito si distinguono tra liberi o vincolati: nel primo caso si ha l'immediata disponibilità dei soldi depositati, mentre con il conto di deposito vincolato si possono ritirare i propri risparmi solo alla scadenza del periodo di vincolo, che può oscillare da 1 mese a 36 mesi.

Il vincolo viene remunerato con interessi maggiori, ma questi conti possono prevedere delle penali nel caso in cui si decidesse di ritirare i soldi prima della scadenza.

Tra i migliori conti deposito spicca quello di Conto Arancio, seguito da quello di SI conto!, il conto deposito di Banca Sistema: l’istituto di credito operante online concede vincoli fino a 30 e 36 mesi, che permettono di ottenere tassi di interesse unici rispettivamente del 5,20% e 5,40% lordo.

Inoltre, si tratta di un conto a zero spese, per cui tutte le operazioni sono gratuite e anche l‘imposta di bollo è a carico della banca, e per l’apertura del conto non è richiesta l’apertura di un conto corrente di Banca Sistema.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il