BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Btp e obbligazioni spagnole: i fondi esteri iniziano a comprare dopo scudo antispread Bce-Draghi

Dopo piano Draghi si torna ad investire su Btp italiani ed obbligazione spagnole: la situazione



JP Morgan Asset Management torna a investire sui titoli di stato italiani e spagnoli: sono diversi, infatti, i grandi fondi di investimento internazionali tornati ad acquistare titoli di Stato di Italia e Spagna, sulla scia del piano di possibili interventi calmieranti nel settore approntato la scorsa settimana dalla Banca centrale europea.

Questo è quanto riporta in prima pagina il Wall Street Journal. Tra i fondi citati dal quotidiano finanziario americano spicca, come sopra anticipato, JP Morgan Asset Management, che da solo detiene oltre 840 miliardi di dollari in attività e titoli a rendimento fisso in tutto il mondo.

Sono tornati ad investire sugli acquisti sui bond di Italia e Spagna anche Standard Life Investment, fondo britannico, l'americana BlackRock e la BlueBay Asset Management. La situazione di rinnovata fiducia nei confronti di Btp e obbligazioni spagnole è conseguenza non solo del nuovo piano cosiddetto antispread di Mario Draghi, ma anche dell’andamento delle aste italiane e spagnole di titoli di stato delle scorse settiimane d'agosto.

Il Tesoro italiano ha collocato 3 mld euro in Ctz a maggio 2014, al 3,064% in calo dal 4,860% dell'ultima emissione, ricevendo richieste per 5,856 mld euro. Il Paese ha poi emesso due serie di titoli indicizzati all'inflazione per un totale di 750 mln euro. La curva italiana sta beneficiando del rinnovato sentimento positivo sostenuto dall'intervento della Bce.

Andato bene anche il collocamento dello scorso agosto dei Bot italiani a 6 mesi per 9 mld euro, e dei 4,75-6 mld euro in Btp a 5 e 10 anni e 0,5-1 mld euro in Ccteu a 5 anni. La Spagna, invece, ha collocato 3,607 mld euro in Letras a 3 e 6 mesi. L’asta ha riportato esiti positivi sia sul lato della domanda sia su quello dei costi di finanziamento: il Tesoro spagnolo ha collocato un ammontare superiore a quello previsto e i rendimenti sono scesi in media di 150-160 pb sulle due linee, attestandosi rispettivamente allo 0,988% e al 2,1%.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il