BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Concorso scuola 2012: bozza del test. Novità e cambiamenti

Nuove indiscrezioni sul concorso per la scuola 2012: cosa cambia



Uscirà il 24 settembre il bando ufficiale per il concorso della scuola 2012 che partirà da una preselezione per gli 11.892 futuri insegnanti italiani. Le indiscrezioni che circolano provengono dalla bozza che il 12 settembre il Ministero dell’Istruzione ha inviato al CNPI nella quale, oltre alla struttura che avrà il futuro test, sono contenute anche le indicazioni per la valutazione dei titoli.

Saranno 50 le domande a cui rispondere e, rispetto alle notizie circolate nei giorni scorsi, bisognerà rispondere in maniera corretta a 40 domande e non più a 35. Se poi nei giorni scorsi la divisione delle domande era così ripartita: 15 per le capacità logiche, 15 di comprensione del testo, 10 sia per le competenze informatiche che per le competenze linguistiche attinenti ad una lingua straniera (comunitaria), nell’ultima bozza qualcosa è cambiato.

Saranno di più le domande di logica e comprensione e meno quelle sulle competenze informatiche e la conoscenza di una lingua straniera. I nuovi quesiti, quindi, saranno ripartiti così: 18 domande sia per logica che comprensione e 7 per informatica e lingua straniera.

Altre indicazioni contenute nella bozza riguardano i titoli, per cui i master per essere considerati valutabili solo se hanno una durata minima di un anno e i titoli aggiuntivi, come dottorati e scuole di specializzazione, faranno la differenza.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il