BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Milano-Roma in treno: 2 ore e 20 minuti. Italo sfida Frecciarossa che presenta il nuovo modello 1000

Roma Milano in 2 ore e 15 minuti con Italo, Moratti: 'Non è vero'



Il nuovo treno Italia sfida il tanto amato Frecciarossa e promette di percorrere Milano Roma in sole 2 ore e 20 minuti. Ed è battaglia aperta. E mentre l'amministratore delegato di Ntv Giuseppe Sciarrone, ha dichiarato “Abbiamo chiesto a Rfi (gestore della rete) di fare la Roma-Milano in 2 ore e 20 e siamo già in grado di farlo. Il nostro treno è già in grado di tagliare i tempi, anche a 2 ore e 15”, l'amministratore delegato delle Ferrovie Mario Moretti replica immediatamente, proprio nel giorno di presentazione del suo nuovo modello 1000.

E dice: “Non rispondo a chi non è presente e sfrutta ogni occasione per intrufolarsi e fare azione di disturbo, ma noi da Rogoredo a Tiburtina siamo in grado di impiegare 1 ora e 59 minuti. Ma su questi binari e con i treni a cassa fissa, 2h e 20' è un falso”.

Rete Ferroviaria Italiana ha precisato che Italo è omologato e certificato per una velocità massima di 300 km/h e nel comunicato si legge che ‘Le caratteristiche prestazionale comunicate da Ntv  e le precise norme stabilite dall'Union Internationale des Chemins de fer (Uic), l'organizzazione mondiale delle ferrovie, determinano il tempo di viaggio fra Roma Tiburtina e Milano Rogoredo (2 ore e 40 minuti)’.

Rfi precisa, inoltre, che ‘èpur vero che in condizioni di infrastruttura libera e in assenza degli obbligatori margini di regolarità inseriti nelle tracce orario dei treni, ogni Impresa ferroviaria può offrire gli stessi tempi di viaggio ipotizzati da Ntv. Per Rfi quando l'Agenzia Nazionale per la Sicurezza Ferroviaria (Ansf)
certificherà che sull'infrastruttura ferroviaria Av possono viaggiare treni con velocità superiore a 300 km/h e gli stessi saranno certificati e omologati, la velocità dei convogli potrà essere innalzata e conseguentemente ridotti i tempi di viaggio’.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il