BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Test Professioni Sanitarie 2012: i risultati pubblicati online. Critiche su punteggi e domande

Test professioni sanitarie: online i primi risultati e tanti commenti negativi



Sono stati pubblicati il 18 settembre sui siti ufficiali delle Università i primi risultati dei Test professioni sanitarie 2012, che ha visto coinvolti migliaia di aspiranti candidati: 2.396 richieste divisi fra infermieri, ostetriche, logopedisti, igiene dentale, riabilitazione psichiatrica, assistenza sanitaria e tecnici di laboratorio.

Per valutare i punteggi, si è tenuto conto del voto di maturità, 20 punti bonus per chi si è diplomato con 100 e lode, 0.25 punti per chi si è diplomato con 60. A questo bonus di partenza si aggiunge il punteggio conseguito nel Test professioni sanitarie 2012, calcolato in base a 140 quesiti dalle risposte multiple.

Le università che hanno già reso noti i risultati sono quelle di Modena, Brescia, Udine, Padova, Palermo, Pavia, Milano Bicocca, L’Aquila, Messina, Catanzaro, Chieti, Varese, Sassari, Roma La Sapienza e Tor Vergata, Milano Statale, Ancona, Pisa e Università Politecnica delle Marche. Ma non sono poche le polemiche e le critiche piovute in questi giorni sulle domande poste.

Tanti candidati hanno, infatti, riferito che molti quesiti vertevano su film e fumetti, c'erano domande su De Chirico e, in generale, su artisti e letterati, la logica era inesistente, le domande di cultura generale erano difficili mentre più fattibili sono risultati i quiz di chimica e delle altre materie scientifiche.

Secondo un candidato, si è trattato di un “Test inutile. Sapere cose di cinema e fumetti non serve a nulla per un sanitario”. E infatti nel test era presente, ad esempio, anche un quesito su Gassman ed è stato chiesto il nome del regista de ‘La ricerca della felicità’.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il