BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Sanatoria immigrati 2012: domande e pagamenti contributi continuano nonostante polemiche

Ancora domande regolarizzazione inviate: le polemiche



Nonostante le polemiche degli ultimi giorni, i datori di lavoro continuano ad inviare domande di regolarizzazione per i lavoratori stranieri in Italia. In cinque giorni, le domande presentate per accedere alla sanatoria indetta dal governo di Mario Monti sono già 12274, secondo quanto annunciato dal ministro per la Cooperazione internazionale e per l’integrazione Andrea Riccardi, rispondendo, durante il Question time nell’aula di Montecitorio, a un’interrogazione sui possibili rischi per gli immigrati clandestini, conseguenti all’entrata in vigore del provvedimento.

Secondo Riccardi questa volta non si ripeteranno le condizioni “degli anni passati,ma viene concessa l’opportunità per un mese ai datori di lavoro di potersi mettere in regola prima dell’entrata in vigore delle nuove regole dell’Unione europea contro il lavoro nero degli immigrati”.

Eppure “La sanatoria prevista dal governo per i lavoratori stranieri irregolari costituisce la rinuncia definitiva dell'esecutivo a governare il fenomeno dell'immigrazione nel nostro Paese. Con la speranza della cittadinanza facile, di un lavoro, e magari del diritto di voto, il ministro Andrea Riccardi non fa altro che spingere masse di disperati a venire nel nostro Paese.

Il risultato sarà di regolarizzare un grande numero di clandestini che poi rimarranno sul nostro territorio senza lavoro e magari a svolgere attività illecite”, secondo la deputata della Lega Nord, Silvana Comaroli. Ricordiamo che la possibilità di inviare le domande regolarizzazione per lavoratori clandestini è aperta fino al 15 ottobre e sarà valida per gli extracomunitari in Italia almeno dal 31 dicembre 2011.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il