BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni: no a modifiche Riforma Fornero da partiti secondo Abete di Assonime

Abete: “Riforme governo Monti irreversibili”



Arriva un no secco alla proposta dei partiti di dar vita ad una contro-riforma Fornero sulle pensioni. Il presidente di Assonime, Luigi Abete, sostiene infatti che “Se le forze politiche pensano di fare la campagna elettorale, una dicendo che si torna indietro sulle pensioni, l'altra sull'Imu, vuol dire che hanno sbagliato epoca.

Le forze politiche se vogliono governare questo Paese in termini di modernizzazione e quindi di valorizzazione della politica, devono prendere atto che quelle riforme, pensioni, liberalizzazioni, assetto fiscale, sono irreversibili”.

Secondo Abete, “Le riforme già realizzate in materia di pensioni, liberalizzazioni e consolidamento delle pubbliche finanze, inclusa l'Imu, devono essere considerate irreversibili. Queste riforme devono essere approfondite, da qualunque forza politica che si proponga di governare, sia perché riportano l'Italia su un sentiero economico e finanziario sostenibile, sia perché la credibilità riconquistata nei confronti dei partner e delle istituzioni dell'Unione europea non può essere di nuovo compromessa”.

Secondo il presidente di Assonime, i punti che secondo l'Associazione dovrebbero essere considerati prioritari dal governo nei mesi restanti della legislatura dovrebbero concentrarsi sulle misure per migliorare il settore pubblico e sostenere la crescita dell'economia.

Particolare attenzione dovrebbe essere prestata al dare completa attuazione alle misure già varate in materia di finanziamento delle infrastrutture, semplificazione e spending review, inclusa la privatizzazione del patrimonio immobiliare e delle società pubbliche locali.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il