Pensioni e riforma lavoro Fornero 2012: modifiche da parte dei partiti. E' scontro

Contro-riforma Fornero: è scontro tra i partiti



Allo studio una contro-riforma Fornero: la proposta dei partiti, Pd e Pdl, di cambiare la riforma delle pensioni firmata dal ministro Fornero sta infatti suscitando parecchio entusiasmo.

Per farlo i partiti stessi hanno già presentato alla Camera 5 articoli che unificano le proposte di legge Damiano, Dozzo (Lega) e Paladini (Idv) e che hanno ricevuto anche il voto di Pdl (tranne Giuliano Cazzola), Udc, Fli, Pt (Popolo e territorio), che propongono un ulteriore ampliamento della platea degli esodati da salvaguardare e un nuovo canale di pensionamento che riporta in vita la possibilità di lasciare il lavoro a 58 anni.

La nuova proposta vorrebbe introdurre la sperimentazione fino al 2017 della possibilità di andare in pensione prima per uomini e donne: per i lavoratori dipendenti 58 anni (57 le donne) fino a tutto il 2015 e poi 59 (58 le donne) fino alla fine del 2017, purché si siano raggiunti però 35 anni di contributi e ricevendo un assegno più leggero.

Oggi con la riforma Fornero per andare in pensione anticipata, invece, ci vogliono almeno 42 anni e un mese di contributi (41 e un mese per le donne) e 62 anni di età (sotto scattano le penalizzazioni).

Molti sperano vengano attuati questi cambiamenti soprattutto perchè porrebbero fine ad una serie di problemi sorti proprio con l'accento della nuova riforma Fornero, a partire dalla questione esodati, per arrivare alle tasse aumentate, alla richiesta dell’Inps di ‘riprendersi’ le quattordicesime; al problema di cumulo delle pensioni.

“Sulla riforma delle pensioni non è possibile tornare indietro: il problema è come gestire questi processi difficili ma inevitabili”, ha detto il ministro dell'Economia, Vittorio Grilli, nel suo intervento di chiusura alla conferenza dell'Ocse sulle riforme in Italia.

Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marianna Quatraro pubblicato il