BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Concorso scuola: come fare domanda e scadenze secondo regole bando ufficiale

Domande di iscrizione solo online: come presentarle



E’ stato pubblicato il bando ufficiale per accedere al nuovo concorso per la scuola 2012 e sono state chiarite anche le modalità di presentazione delle domande. Le domande di iscrizione al concorso docenti dovranno essere presentate dal 6 ottobre al 7 novembre, esclusivamente online attraverso la procedura informatica Polis sul sito del Miur.

Ogni candidato potrà concorrere per una sola Regione, anche se per più classi di concorso, se è in possesso dei requisiti richiesti. Saranno in tutto 11.542 i posti disponibili per i docenti che saranno assunti con il nuovo concorso per la scuola 2012, 350 in meno di quelli previsti, la maggior parte dei quali saranno disponibili più nelle regioni del Sud che in quelle del Nord.

Il concorso partirà da una preselezione, saranno 50 le domande a cui rispondere in 50 minuti e bisognerà rispondere in maniera corretta a 35 domande. I quesiti saranno ripartiti così: 18 domande sia per logica che comprensione e 7 per informatica e lingua straniera.

Chi supererà la preselezione potrà continuerà nella sua ‘scalata’ verso l’insegnamento. Lo scritto permetterà di ottenere al massimo 40 punti, mentre l'orale si dividerà in una lezione simulata di 30 minuti e una seconda parte di 30 minuti in cui si parlerà delle proprie motivazioni e si verificheranno le competenze didattico-pedagogiche; durante l'orale, che permetterà di raggiungere il punteggio massimo di 40 punti, saranno accertate anche le competenze linguistiche.

Per quanto riguarda i punteggi, solo dopo la preselezione e l’accesso ai test scritti e orali, saranno valutati i titoli: una laurea con 110 varrebbe 2 punti, la laurea triennale 1,5 punti, il dottorato di ricerca 3 punti, l'abilitazione tramite Siss 1,5 punti, l'abilitazione all'esercizio di una professione 1 punto e pare 0,20 punti per ogni articolo pubblicato.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il