BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni: restituzione quattordicesima a rate. Si muove Ministro Fornero

Il ministro Fornero sulle quattordicesime da restituire: come fare



L’Inps chiederà a 200mila pensionati che non ne avevano diritto la restituzione delle quattordicesime per l’anno 2009. L’ente sta inviando una lettera agli interessati per informarli che è stata versata loro una somma non dovuta e che il denaro ricevuto dovrà essere restituito in dodici rate mensili trattenute sulla pensione, a partire da novembre.

Il presidente dell'Insp, Antonio Mastropasqua, ha detto che è vero che “La quattordicesima è una bella iniziativa, ma non può percepirla chi non ne ha diritto. Duecentomila persone hanno presentato dichiarazioni sbagliate, noi possiamo verificarle solo quando l'Agenzia delle Entrate rende disponibili i loro redditi per poi poter incrociare i dati.

Per questo l'accertamento viene fatto quando questa somma è già stata versata. I pensionati che hanno indebitamente percepito la 14esima dovranno restituirla. L'Inps si incontrerà con i rappresentanti delle categorie per trovare il modo migliore di effettuare le trattenute cercando di salvaguardare le fasce più deboli”.

Ma il ministro Elsa Fornero ha annunciato che il governo ha chiesto all'Inps di dilazionare oltre i 12 mesi previsti la restituzione delle 200mila quattordicesime indebitamente percepite da pensionati a basso reddito nel 2009. La Fornero ha ricordato che in passato le somme venivano recuperate in cinque mesi e che si tratta di un fatto ricorrente.

Il Ministro ha, inoltre, riferito di aver chiesto all'Istituto di previdenza di accorciare i tempi della verifica, che avviene in tre anni, meno dei cinque previsti dalla legge e ha detto che l’Inps ha promesso che farà tutto il possibile.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il