BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Concorso scuola: chi può fare domanda tra dubbi su requisiti, titoli e ricorsi possibili

Requisiti e possibili ricorsi: i problemi del concorso per la scuola 2012



Il bando ufficiale pubblicato il 25 settembre ha chiarito chi potrà accedere al concorso, che sono gli abilitati; i docenti in possesso del titolo di laurea conseguito entro il 2001/02 per corsi quadriennali, 2002/03 per i corsi quinquennali e 2003/04 per i corsi esaennali; i diplomati Isef, Conservatori, Accademie, che hanno conseguito i diplomi entro l’anno in cui si conclude il periodo prescritto dal relativo piano di studi a decorrere dall’anno accademico 1998/99.

Per la scuola primaria e dell'infanzia, potranno partecipare alla selezione gli abilitati, i laureati in Scienze della formazione e anche i diplomati entro l'anno scolastico 2001/2002; mentre per la scuola secondaria di primo e secondo grado, potranno accedere gli abilitati all’insegnamento e i laureati in possesso di un titolo di studio del vecchio ordinamento, conseguito entro l'anno 2001/02, per i corsi di studio quadriennali, 2002/03 per quelli quinquennali e 2003/04 per quelli di sei anni di durata.

Coloro che supereranno la preselezione, che si terrà il prossimo dicembre online, potranno accedere alla prova scritta, che si svolgerà a gennaio 2013 e consisterà in una prova di verifica delle competenze disciplinari con domande su argomenti specifici.

Chi supererà la prova scritta sosterrà poi quella orale, che consisterà in una simulazione di una lezione per verificare l’abilità didattica dell’insegnante. Solo dopo la preselezione e l’accesso ai test scritti e orali, saranno valutati i titoli: una laurea con 110 varrebbe 2 punti, la laurea triennale 1,5 punti, il dottorato di ricerca 3 punti, l'abilitazione tramite Siss 1,5 punti, l'abilitazione all'esercizio di una professione 1 punto e pare 0,20 punti per ogni articolo pubblicato, inerente la materia scelta.

Le prove d’esame si concluderanno alla fine di luglio 2013. Il concorso garantirà la copertura di 7.351 posti per l'anno scolastico 2013-2014 e 4.191 per l'anno scolastico 2014-2015. Ma l’Anief, il sindacato dei precari e dei ricercatori, dichiara: “Non possiamo accettare che il concorso a cattedra escluda tutti i laureati dell'ultimo decennio (esclusi coloro che si sono laureati dopo il 2003) e i docenti già di ruolo: si tratta di esclusioni clamorose, di cui il ministero dell'Istruzione dovrà dare spiegazione in tribunale”.

L'Anief denuncia una disparità di trattamento tra personale che è in possesso dello stesso titolo di accesso alla procedura concorsuale (laurea o abilitazione) e che ha diritto a partecipare al di là dell'anno di conseguimento dello stesso titolo o dello status ricoperto.

I sindacati della scuola consigliano a tutti i candidati esclusi di inoltrare regolare domanda attraverso il sistema on-line e  avviare le procedure per ricorrere al Tar Lazio al fine di chiedere, in via cautelare, l'inserimento con riserva negli elenchi regionali degli ammessi alle prove preselettive. Per partecipare basta inviare una mail a: concorsoacattedra@anief.net, indicando i propri dati anagrafici e i propri recapiti telefonici, per richiedere le istruzioni operative per ricorrere e ricevere l'eventuale modello di domanda di partecipazione.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il