BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Btp Italia: come sono andati precedenti emissioni prima di quella del 15 ottobre

Btp Italia: come sono andate le precedenti emissioni



Partirà lunedì 15 ottobre, e durerà fino al 18 ottobre, la terza emissione del Btp Italia, l'unico btp indicizzato all'inflazione italiana. I risparmiatori potranno sottoscrivere i titoli btp Italia, con cedole semestrali e durata quadriennale.

Il Btp Italia può essere acquistato online in asta ad un prezzo fisso a 100 e un tasso reale minimo garantito, mentre il trattamento fiscale è uguale a qualsiasi altro titolo di stato, con ritenuta del 12,50% che resta comunque agevolata rispetto alla ritenuta del 20% applicata alle obbligazioni bancarie e societarie.

L'acquisto del BTp Italia avviene in asta per la prima volta anche attraverso l'home banking predisposto per la modalità del trading. La piattaforma elettronica è quella del MoT di Borsa Italiana-Lse.

Inoltre, il risparmiatore che acquista e detiene il titolo sino alla sua scadenza riceve un premio fedeltà pari allo 0,4% lordo. E’ possibile acquistare Btp Italia recandosi alla propria Banca o presso le Poste Italiane. Ma la domanda del momento è se conviene acquistarlo e a quanto riportano i dati dell’ultima cedola semestrale, sembrerebbe proprio di sì.

I due precedenti collocamenti di BTp Italia, hanno rispettivamente totalizzato 7,3 miliardi di euro, cifra che ha superato ogni previsione possibile, e quello collocato nel mese di giugno, 1,738 miliardi.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il