Sistemi di pagamento online opensource. Il servizio Ripper è in beta

Pagare senza denaro e senza usare le banche potrebbe sembrare una proposizione impossibile



Pagare senza denaro e senza usare le banche potrebbe sembrare una proposizione impossibile. Non è così, afferma Ryan Fugger, l’architetto di Ripple, un sistema di pagamento open source indipendente dalle banche che è ora in Beta release, il che significa che è possibile utilizzarlo e testarlo.

Concepito da Ryan Fugger e definito formalmente da Sylvain Poirier, Ripple è un sistema di pagamento P2P basato sulla fiducia che già esiste tra i network sociali in un mondo reale.

Eliminando gli intermediari istituzionali, Ripple è sia più orientato alla comunità che più efficiente come sistema di scambio.

L’idea è semplice ma ha la potenzialità di cambiare il mondo.

Ecco come funziona, come è spiegato nel sito di Ripple.

Ripple è un sistema monetario che crea semplici obblighi tra amici utili per fare pagamenti con moneta regolare.

Normalmente, se la tua amica Alice ti deve $10, lei dovrebbe restituirli prima che tu possa usare questo debito.

Se tu fossi creativo, comunque, saresti in grado di passare il debito a qualcun altro che conosce e si fida di Alice, in cambio di qualcosa che desideri. Per esempio, tu saresti in grado di ottenere un libro da Bob, che anche lui conosce Alice, in cambio di permettere ad Alice di avere con Bob un debito di 10$ . Invece dei soldi, tu hai usato lo IOU di Alice per pagare Bob. Alice agisce come un intermediario tra te e Bob.

Ripple fa la stessa cosa, solo porta l’idea un passo in avanti.

Che cosa succede se desideri ottenere un taglio di capelli da Carol che non conosce affatto Alice ?

Il tuo IOU di $10 di Alice non è utile perchè Carol non conosce Alice. Ma supponi che tu abbia un modo di scoprire che conosce Alice conoscae anche Carol. Potresti parlare a Bob e far sì che lui prenda lo IOU di Alice in cambio del suo IOU per $10. Dal momento che Alice deve a lui esattamente quello che lui deve a Carol, anche Bob rientra nell’accordo. Sia Alice che Bob agiscono come intermediari tra lui e Carol.

Questo è come funziona Ripple. Tu crei un profilo nel sistema ed indichi chi conosci e quanto ti fidi loro connettendoti alle persone attraverso l’indirizzo email e dando loro dei limiti di credito. Poi ogni volta che desideri effettuare un pagamento ad un altro utente Ripple, il sistema trova una catena di intermediari connettendoti con la persona che desideri pagare e registra il pagamento in ogni account intermediario lungo tutta la catena. Tu concludi il tuo debito che hai con i tuoi vicini e gli account si aggiornano.

Ryan Fugger, l’uomo dietro Ripple, spiega come il testing stia procedendo e la disponibilità della prima implementazione funzionante.

Date: Sat, 25 Mar 2006 15:18:12 -0800 From: "Ryan Fugger" Subject: Ripple project website version - beta

Salve. Questa email è per invitarti a controllare la prima implementazione di Ripple su http://ripplepay.com/. Ci piacerebbe trovare almeno una comunità di persone interessate ad usare Ripple come moneta corrente e che ci aiuti con feedback a continuare a sviluppare il sito.

Siamo particolarmente interessati a rendere lo scopo del sito chiaro e il sito stesso facile da usare.

Saremo su di un server condiviso fino a che non avremo bisogno di andare su di un host dedicato, perciò invita le persone che ritieni possano essere interessati, ma perfavore non invitare la folla. Grazie.

Stiamo inoltre implementando una versione P2P P2P nei prossimi mesi.

C’è inoltre una nuova bozza del documento di progettazione a http://ripple.sf.net/. L’intenzione è di integrare il protocollo distribuito nella versione del sito in modo che gli utenti ripple possano essere parte di un più vasto network Ripple.

Approfondisci Ripple.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
Fonte: pubblicato il