BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Taglio Irpef: tasse minori in Legge stabilità 2012 ufficiali. Cosa cambia e novità

Aliquote più basse dell'Irpef dal 2013: le misure del Dl Stabilità



Questa notte il Consiglio dei Ministri ha approvato la Legge di Stabilità 2012-2013 e, a sorpresa, ha deciso di ridurre di due punti le aliquote sui primi due scaglioni dell'imposta sui redditi delle persone.

Questa decisione è stata, però, presa a scapito dell'Iva, perché lo scongiurato aumento ci sarà anche se solo di un punto, che scatterà dal primo luglio 2013. L'imposta salirà di un punto: dal 10 all'11% e dal 21 al 22%.  Ma arriva intanto il primo calo delle tasse, che toccherà tutti e sarà ridotta l'aliquota sul primo e sul secondo scaglione: dal 23 scende al 22%, dal 27 al 26%.

Il costo per la riduzione della prima aliquota, che si applica su tutti i redditi, è di 4 miliardi, quello del secondo scaglione vale un altro miliardo. Via libera poi al salario di produttività: gli aumenti salariali aziendali saranno tassati nel 2013 al 10% entro il limite di 3.000 euro lordi, per una spesa di oltre un miliardo nel 2013 e poco meno della metà nel 2014.

Mentre per quanto riguarda il mondo degli statali, è stato confermato il blocco dei contratti fino al 2014. Per il 2013-2014 non sarà erogata neanche l'indennità di vacanza contrattuale, che tornerà nel 2015 calcolata sulla base dell'inflazione programmata. Le risorse della legge di stabilità saranno reperite, oltre che con la spending review, anche con la Tobin Tax, da cui saranno esclusi i titoli di Stato.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il