BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Obbligazioni 2012 aziende italiane migliori: rendimenti e rating a confronto

Le migliori obbligazioni aziendali 2012: quali sono



Gli investitori guardano più che mai con attenzione al mondo degli investimenti, cercando di trovare la migliore soluzione attuali per ottenere rendimenti, in un momento in cui l’incertezza regna sovrana e ci si chiede cosa si muove sul mercato.

Da una parte si aspetta con ansia la terza emissione del Btp Italia, dall’altra si punta a mettersi al sicuro con i conti deposito, e dall’altra ancora si osservano le obbligazioni aziendali, legate comunque da sempre all’andamento politico-economico di un Paese.

Nei portafogli degli investitori sembra sia crescente l’interesse nei corporate bond, cioè nelle obbligazioni societarie, tanto che a giugno le nuove emissioni investment grade registravano un progresso del 38% rispetto a un anno prima, il miglior risultato dal 2009. La spinta ai corporate bond deriva dal credit crunch, cioè dalla minore disponibilità a ottenere risorse dal mondo bancario; e dall’andamento dei titoli sovrani.  

Attualmente il successo del collocamento delle obbligazioni di Enel e Intesa, come sottolineato da un’analisi del Sole24Ore, ha rilanciato i corporate bond italiani: se Intesa ha lanciato un'emissione per 1,25 miliardi di euro a tasso fisso a 7 anni, la domanda è arrivata al 90% dall'estero ed è stata pari ad oltre 4,7 miliardi (oltre 3,7 volte l'importo collocato) con più di 350 ordini, e la cedola è del 4,375%, altissima è stata anche la domanda per Enel.

Le adesioni hanno superato i 12 miliardi di euro, con un miliardo a tasso 3,625% scadenza aprile 2018 e un altro miliardo al 4,875% scadenza aprile 2023. Il bond a 5,5 anni (aprile 2018) è stato collocato con un rendimento del 3,625%, mentre quello con durata di 10,5 anni (aprile 2023) è stato collocato con un rendimento del 4,875%, pari a un premio di 320 punti base. S&P e Fitch hanno valutato il bond Enel con rating Bbb+, mentre ha ottenuto un Baa1da parte di Moody's.

Tra le migliori obbligazioni italiane, per rendimenti e rating, insieme a Intesa ed Enel, spiccano Telecom Italia Spa, Unicredit Spa, Assicurazioni Generali Spa, Snam, Cassa Depositi e Prestiti, Atlantia Spa, Hera e Terna.  

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il