BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Legge stabilità 2012-2013: tagli scuola. Orario aumenta, insegnanti diminuiscono

Novità scuola il Dl Stabilità: cosa prevedono



Diversi i tagli, su ogni settore, previsti dalla Legge di Stabilità 2012 appena approvata, alcuni dei quali sono stati però giudicati negativamente.

Secondo il leader del Pd, Pierluigi Bersani ci sono cose da aggiustare: “Sono preoccupato di due cose, la prima è la sanità e credo ci sia da dare una occhiata molto precisa agli effetti che provocheranno i tagli. Poi c'è la scuola. Temo di non sbagliare dicendo che sotto la parola 'ingegnerizzazione' ci sia il taglio di 6.300-6.400 posti di lavoro. Su questi punti vogliamo chiarimenti e siamo pronti ad intervenire per delle correzioni”.

Sul capitolo scuola, la manovra prevede inoltre interventi sugli orari degli insegnanti che si tradurrebbero in un taglio degli organici. Secondo quanto riportato, infatti, dovrebbe aumentare l'orario degli insegnanti, compresi quelli a 18 ore, che verrebbero portati tutti a 22/24 ore e sarebbe un aumento di quattro o sei ore che coinvolgerebbe anche gli insegnanti di sostegno.

Le conseguenze saranno, dunque, maggiori carichi di lavoro per i docenti, la riduzione di migliaia di supplenze per gli  spezzoni e di quelle brevi. Non solo scuola però.

Inaccettabile, secondo il presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, la decurtazione del finanziamento alla sanità: “Siamo vicini alla  soglia di sopravvivenza, è in discussione il diritto costituzionale alla salute. Si sta smontando la sanità pubblica  perché c'è qualcuno che vuole privatizzarla. Reagiremo con durezza a questa manovra”, mentre è stata giudicato ‘Scandaloso e indecente’ il cambiamento delle norme che regolano la legge 104.

“Non troviamo termini migliori per descrivere l'ennesimo taglio all'assistenza delle persone disabili. Con il dimezzamento della quota delle retribuzioni dei lavoratori che assistono genitori disabili si colpiscono ancora una volta i più deboli” ha detto Nina Daita, responsabile dell'Ufficio disabilità della Cgil nazionale

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il