BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Sanità Decreto Balduzzi e legge stabilità 2012-2013: tagli saranno minori

Dl Stabilità: si a tagli sanità ma inferiori



I tagli della sanità stabiliti dalla Legge di Stabilità appena approvata ammontano a un miliardo di euro a regime e non a 1,5 miliardi come inizialmente previsto, secondo quanto annunciato dal ministro dell'Economia Vittorio Grilli.

Intanto il ministro della Salute, Renato Balduzzi, ha poi spiegato che “In Consiglio dei ministri c’è stato un confronto che ha portato a un intervento in sanità molto inferiore rispetto a quello paventato. Mi farò carico ancora di presentare ai miei colleghi le ragioni per cui va ripensato l'intervento in campo sanitario”.

E poi ha detto: “Se la legge di stabilità contiene da una parte moltissime cose interessanti, il profilo più problematico resta quello delle riduzioni sulla sanità, molto inferiori rispetto a quello paventato alla vigilia ma che incidono su un settore che ha già subito molte riduzioni negli ultimi anni e che complessivamente dà risultati ottimi pur con la spesa più bassa a livello europeo”.

In tutto ammonteranno a 600 milioni di euro i tagli che riguarderanno la sanità per il 2013 che però non riguarderanno servizi ed ausili medici. Tra le altre misure, il documento di Palazzo Chigi prevede l'abbassamento del tetto di spesa per gli apparecchi biomedicali dal 4,9 al 4% del Fondo. Tetto che dal 2014 scenderà al 3,9%. Prevista anche la riduzione del 10%, e non più del 5%, dell'importo degli appalti in essere per le forniture alle Asl.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il