BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Mps: taglio rating. Le conseguenze possibili per azioni e obbligazioni

Tagliato rating Mps fino a livello spazzatura: le conseguenze



La notizia del taglio del rating di Moody’s per Mps è stata diffusa ieri ma le conseguenze potrebbero farsi sentire nel prossimo periodo. L’agenzia ha infatti tagliato di due gradini il rating di Monte dei Paschi di Siena, facendolo scivolare a 'Ba2' da 'Baa3', fino a livello spazzatura, con la motivazione che gli stress test dell'European Banking Authority (EBA) e della Banca d'Italia hanno mostrato che Mps non è stata in grado di aumentare la propria base di capitale ai livelli richiesti.

L’agenzia ha inoltre sottolineato che la qualità degli asset di Mps è debole e continuerà a peggiorare date le deboli prospettive di crescita dell'Italia per la parte restante del 2012 e per il 2013.

Crescono ora i timori per chi detiene obbligazioni e azioni, perché le azioni continuano a perdere di valore e le  obbligazioni potrebbero non essere rimborsate in caso di fallimento della banca come accaduto nel caso di Parlamat.

Ma il vertice di Banca Mps ha risposto alla decisione di Moody's parlando della delega che gli azionisti hanno dato al consiglio d'amministrazione per aumentare il capitale fino a un miliardo.

L’amministratore delegato dell’istituto, Fabrizio Vola, ha infatti detto che Moody's avrebbe dovuto tener conto di questo sottolineando come l'emissione di nuovi titoli a favore del Tesoro, per remunerare i Monti bond in caso di assenza di dividendo da parte della banca, si risolverebbe in un rafforzamento del patrimonio.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il