BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Legge di stabilità: detrazioni, tasse irpef, orario insegnanti scuola, iva. Le modifiche possibili

Legge di Stabilità: le modifiche che vogliono i partiti



Partiti di maggioranza contro la nuova Legge Stabilità: chieste modifiche su orari scuola, iva e detrazioni. al via oggi una serie di faccia a faccia tra il premier Mario Monti ed esponenti della politica su possibili modifiche delle misure previste dalla legge.

Il Pd chiede che vengano cambiate le norme della scuola, dai tagli previsti, all'allungamento dell'orario di lavoro degli insegnanti e Bersani minaccia: “O si cambia o no  voteremo”. Partito democratico contesta innanzitutto le norme sulla scuola, a partire dai tagli da 700 milioni e dall’allungamento da 18 a 24 ore settimanali dell’orario di lavoro dei professori. Iva e detrazioni fiscali invece nel mirino del Pdl.

E anche l'Udc chiede di rivedere l'aumento dell'iva che scatterà dal prossimo luglio 2013. Il partito di Pier Ferdinando Casini, inoltre, chiede al governo di rendere più equa la tassazione Irpef, mossa possibile, secondo i calcoli dei responsabili economici, anche a saldi invariati, e per sistemare le distorsioni sull’Imu, sulla quale Confedilizia teme l’arrivo di nuovi aumenti, dopo la revisione da parte di alcuni Comuni.

Argomento dolente per i partiti di maggioranza è l’introduzione, sopra i 15mila euro di reddito, di un tetto complessivo di 3mila euro (dal quale sono escluse le spese mediche) e di una franchigia di 250 euro per singola posta di spesa.

Ma il ministro dell'Economia, Vittorio Grilli, ha preannunciato che il governo sta lavorando ad una revisione che punterebbe ad utilizzare una sorta di Isee (l'indicatore di capacità economica) per definire le soglie di detrazioni e deduzioni, una sorta di Iseef fiscale.

Altra norma contrastata è  la tassabilità Irpef sulle pensioni di guerra. Inizialmente era prevista anche la tassabilità delle pensioni di invalidità, ma nella riscrittura finale del provvedimento, il governo ha fatto dietrofront.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il