BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Decreto Sanità Balduzzi 2012: farmaci, medici, farmacisti. Le novità dopo modifiche

Novità ufficiali del dl Sanità: cosa prevedono



La Camera ha approvato il decreto legge Sanità e ora il provvedimento passa all'esame del Senato. Tante le misure previste: dall'assistenza sanitaria e di medici 24 ore su 24, all'intramoenia, alla stretta sul fumo e sui giochi.

Si parte dal riordino delle cure primarie, per cui le Regioni avranno il compito di definire l’organizzazione dei servizi territoriali di assistenza primaria, con studi mono-professionali o multi-professionali (di preferenza), che condividono obiettivi e percorsi assistenziali, strumenti di valutazione della qualità assistenziale, linee guida e audit.

Toccherà poi sempre alle Regioni disciplinare le unità complesse di cure primarie e del sociale. Il tutto dovrà essere disponibile ed efficiente tutti i giorni della settimana per 24 ore su 24. I medici, inoltre, saranno obbligati ad aderire al sistema informativo nazionale e a partecipare all’implementazione della ricetta elettronica.

Altra novità da segnalare la comparsa esplicita degli infermieri tra le professioni coinvolte nel riordino dell'assistenza primaria, mentre rimangono le misure sulla mobilità e quelle sul ruolo unico del medico di medicina generale.

Novità importante prevista dal decreto anche quella che fissa un timing per l’adeguamento delle convenzioni nazionali dei medici di famiglia, dei pediatri e degli specialisti ambulatoriali, che prevede che entro 180 giorni dall’entrata in vigore della legge si dovrà procedere all’adeguamento delle convenzioni, ma limitatamente agli aspetti organizzativi.

Sì al divieto di vendita di prodotti del tabacco agli under 18 e nel caso di trasgressione la sanzione per il tabaccaio oscillerà tra i 250 e i 1000 euro, nel caso di recidiva la sanzione sale da 500 a 2000 euro, fino alla sospensione, per tre mesi, della licenza.

Stesso divieto anche per l'alcol: chiunque vende bevande alcoliche sarà obbligato a chiedere al cliente l'esibizione di un documento di identità, tranne nei casi in cui la maggiore età dell'acquirente sia manifesta.

Il decreto prevede poi l’obbligo di maggiori controlli per chi fa sport a livello amatoriale: le visite mediche di idoneità saranno più stringenti, e circoli sportivi e palestre dovranno dotarsi di defibrillatori semiautomatici e di eventuali altri dispositivi salvavita. Novità anche per quanto riguarda le nomine dei dirigenti sanitari: dovranno infatti essere garantite misure di pubblicità dei bandi, delle nomine e dei curricula, nonché trasparenza nella valutazione degli aspiranti.

Novità anche in campo farmaceutico, a partire dalla disponibilità immediata dei farmaci innovativi e la revisione straordinaria del Prontuario nazionale: entro il 30 giugno 2013 l'Aifa, sulla base delle valutazioni della Commissione consultiva tecnico-scientifica e del Comitato prezzi e rimborso, provvede a una revisione straordinaria del Prontuario, collocando in Fascia C i farmaci considerati terapeuticamente superati.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il