BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Orario insegnanti scuola e legge di stabilità 2012: proteste e possibile dietro front

Aumento ore lavoro insegnanti: il ministero non conferma



Ha provocato diversi malcontenti e proteste la misura della Legge di Stabilità che prevede interventi sugli orari degli insegnanti che si tradurrebbero in un taglio degli organici.

La manovra ha proposto l’aumento l'orario degli insegnanti, compresi quelli a 18 ore, che verrebbero portati tutti a 22/24 ore e sarebbe un aumento di quattro o sei ore che coinvolgerebbe anche gli insegnanti di sostegno. Le conseguenze saranno, dunque, maggiori carichi di lavoro per i docenti, la riduzione di migliaia di supplenze per gli  spezzoni e di quelle brevi.

Si parla di un orario di lezioni di 24 ore effettive mentre negli altri Paesi le ore di lezione sono in media 18-19 e il maggiore carico orario non porterà alcuna maggiore retribuzione. Il provvedimento coinvolge anche gli insegnanti di sostegno.

Ma il ministero dell'Istruzione Università e Ricerca ha precisato che non esiste alcuna ipotesi di lavoro al vaglio dei tecnici del Miur per portare da 18 a 21 le ore di lavoro degli insegnanti. Le indiscrezioni giornalistiche sulla scuola, precisa ancora il dicastero di viale Trastevere, ‘sono destituite da ogni fondamento’. L'auspicio del ministero è che il dibattito si sviluppi su proposte concrete e sulla realtà della questione e non su illazioni e ipotesi.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il