BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Concorso scuola 2012: novità e cambiamenti per fare domanda iscrizioni. Le ultime notizie aggiornate

Le ultime novità sul concorso della scuola 2012



Scadrà mercoledì 7 novembre la possibilità di presentare le domande per partecipare al concorso della scuola 2012. Per farlo bisognerà registrarsi online sul sito POLIS del MIUR, basterà inserire il proprio codice fiscale e i propri dati anagrafici e di recapito.

Gli 11.542 i posti messi a disposizione dal concorso riguardano il personale docente nelle scuole dell’infanzia, primaria, secondaria di I e II grado, oltre ad i posti di sostegno risultanti liberi e disponibili in ogni regione negli anni scolastici 2013-20114 e 2014-2015. Ma sono ancora diverse le novità che continuano a uscire su questo concorso.

L’ultima è di qualche giorno fa, quando sul sito del Ministero, sulla piattaforma su Istanze on line che permette di presentare la domanda per il concorso, è comparsa la sezione ‘Altri titoli’, per comunicare i titoli in più rispetto a quello di accesso. Si precisa che oltre i titoli richiesti dal concorso, come corsi di laurea, specializzazioni, master e dottorati, l’aspirante deve dichiarare, in regime di autocertificazione di cui al D.P.R. n. 445/2000, tutti i titoli previsti posseduti entro il termine di scadenza della data di presentazione della domanda.

Per ogni titolo deve essere specificata la dizione estesa del titolo stesso e fornite le indicazioni idonee per eventuali controlli presso l’istituzione o ente ove è stato conseguito specificando, inoltre, l’anno accademico di conseguimento e indicando la votazione.

Per i titoli conseguiti all’estero devono essere fornite le necessarie indicazioni sull’Istituzione che ha disposto il provvedimento di riconoscimento o di equipollenza e la votazione.

Per quanto riguarda le pubblicazioni l’interessato dovrà dare indicazioni su argomento e titolo della pubblicazione; anno della pubblicazione; e casa Editrice.

Novità anche per quanto riguarda le classi di concorso: rettificati innanzitutto i programmi di matematica e nell’elenco delle classi di concorso non risulta la A013, formata dai laureati in discipline chimiche.

Per quanto riguarda l’insegnamento di Matematica, il testo originario stabiliva che i docenti abilitati per la classe di concorso A047 potevano accedere all’insegnamento nel biennio dei licei scientifici; negli istituti tecnici aeronautici; negli istituti tecnici per geometri; negli istituti tecnici industriali; negli istituti tecnici nautici e negli istituti professionali.

Resterebbe quindi escluso il triennio del Liceo Scientifico, ma in base alla Riforma dei Licei, già in atto da tre anni, questi docenti possono insegnare anche nelle terze classi dei Licei Scientifici, andando dunque a togliere ore di Matematica dalla cattedra A049 (Matematica e Fisica). La proposta di riordino delle classi (che al momento non è ancora in vigore) prevede la formazione di una classe unica A-21 chiamata Matematica e fisica, nella quale dovrebbe confluire il codice A047. Cambiamenti anche per il Liceo artistico, dopo l’accorpamento con gli Istituti d’Arte. Da questa unione sono nati infatti sei distinti indirizzi: Arti figurative, Architettura e ambiente, Design (suddiviso in settori produttivi, tra i quali rientra Design del libro), Audiovisivo e multimediale, Grafica, e Scenografia.

E questa suddivisione ha creato non pochi problemi: ad esempio chi ha insegnato con la A09 nell’indirizzo di Grafica ora non può insegnare la stessa disciplina nell’indirizzo di Grafica del Liceo Artistico e così molti docenti di categoria A09, pur avendo un titolo valido per la stessa classe di concorso D13, che confluirà A012, sono svantaggiati rispetto ai loro colleghi già abilitati.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il