BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Esodati: emendamento approvato in Commissione Lavoro. Le novità

Approvato all'unanimità un emendamento alla Legge di Stabilità sugli esodati: cosa prevede



Mentre il presidente dell’Inps, Antonio Mastropasqua, e il ministro del Lavoro Elsa Fornero assicurano che tutti i lavoratori esodati riusciranno ad avere la pensione, la commissione lavoro della Camera ha approvato all'unanimità un emendamento alla Legge di Stabilità che amplia le garanzie per gli esodati.

La proposta, che dovrà essere esaminata dalla commissione Bilancio di Montecitorio, è passata con il no del governo. Il parere contrario dell'Esecutivo è stato dato per ragioni di coperture finanziarie.

L'ampliamento delle garanzie per i lavoratori esodati, votato in commissione Lavoro alla Camera con il sì quasi unanime, prevede tra le coperture anche un contributo di solidarietà del 3% per la parte di reddito che supera i 150mila euro. L'emendamento, oltre il contributo di solidarietà, stabilisce che nel Fondo da 100 milioni previsto dal governo confluiscano tutte le risorse stanziate per i lavoratori esodati, pari a 9 miliardi di euro.

Inoltre, prevede che eventuali risparmi all'interno di questo stanziamento restino a disposizione del Fondo e quindi dei lavoratori esodati. Le misure riguardano gli anni 2013 e 2014 e secondo delle stime informali avrebbero bisogno di circa 3 miliardi di coperture. I deputati hanno previsto anche una clausola di salvaguardia, vale a dire l'aumento delle accise sulle sigarette già potenzialmente previsto dal Salva-Italia, se le risorse previste risultassero insufficienti.
 

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il