BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Elezioni in Sicilia 2012: voto 28 Ottobre. Le previsioni e le incognite. Il ruolo Mafia e Antimafia

Voto domenica in Sicilia: come andrà



Si terranno domenica  28 ottobre le elezioni regionali in Sicilia, dove si voterà dalle 8 alle 22 nelle sedi preposte. Per esprimere il proprio voto, l'elettore dovrà votare per una delle liste regionali tracciando un segno sul nominativo del candidato alla carica di Presidente della Regione o tracciando un segno sul simbolo della lista, ovvero su entrambi.

Tutti i risultati saranno consultabili anche via internet. Diversi i candidati alla presidenza della regione, dieci le liste ufficializzate e più di 40 i simboli che si stanno sfidando in questi giorni a suon di comizi per cercare di conquistare la maggioranza dei consensi in una regione completamente rovinata da scelte politiche sbagliate.

Beppe Grillo con il suo Movimento 5 Stelle quest'anno ha candidato alla presidenza della regione siciliana Giancarlo Cancelleri, supportato da Angela Foti, Giuseppe Zagarrio, Valentina Zafarana, Sergio Troisi, Claudia La Rocca, Antonio Venturino, Maria Marzana e Filippo.

La partita si gioca in un testa a testa fra l'ex sindaco di Gela Rosario Crocetta, che guida una coalizione inedita Pd-Udc, e l'ex presidente della Provincia di Catania Nello Musumeci, esponente della Destra di Storace ma appoggiato da Pdl, Cantiere popolare e Alleanza di Centro. Tra gli altri candidati il leader dei Forconi Mariano Ferro; il fondatore di Rivoluzione siciliana Cateno De Luca; la leader della Fiom Giovanna Marano (candidata di Sel, Verdi, IdV e FdS); l'ex vice ministro Gianfranco Micciché (che dopo la rottura con Berlusconi capeggia una alleanza con l'uscente Lombardo e gli uomini di Fini).

Le incognite attualmente sono astensionismo e voto disgiunto: nessuno dei dieci candidati a governatore, in base ai sondaggi e alla scomposizione di alleanze e coalizioni, avrà infatti la maggioranza all'Assemblea regionale. Altra forte incognita in questa terra resta la mafia e il suo orientamento e ci si chiede quale sarà l’orientamento di questa ‘corrente’. 

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il