BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Aumento di 24 ore per insegnanti scuola Legge di Stabilità: i calcoli matematici non tornano

Aumento ore di lavoro insegnanti e ferie: i conti sballati



Lavorare di più in cambio di un maggior numero di giorni di vacanza e cioè dalle attuali 18, le ore di lavoro settimanali passeranno a 24 e le 6 ore in eccedenza saranno utilizzate per coprire le ore di supplenza solitamente assegnate ai precari.

A essere penalizzati sono proprio quest'ultimi che, di conseguenza, avranno meno opportunità di lavoro nel corso dell'anno. Ma l’allungamento delle ore di lavoro settimanali ha scatenato diverse proteste e a fomentarle arrivano ora anche dei calcoli matematici che sembrano smantellare tutto l’impianto di calcolo fatto dal governo.

L'incremento a 24 ore settimanali dell'orario di cattedra degli insegnanti italiani in cambio di 15 giorni di ferie in più compensano solo in parte l'incremento dell'orario di lezione previsto dallo stesso provvedimento. E così, tra ore di lezione in più , che passerebbero dalle attuali 594 a ben 792 annuali, e incremento delle ferie, i conti non tornano affatto.

Attualmente, le ore di insegnamento sono 18 e, considerando il cosiddetto giorno libero, quasi sempre vengono articolate in 5 giorni a settimana: 3,6 ore al giorno. Le 6 ore in più a settimana, in un anno scolastico, equivalgono a 198 ore di lavoro in più e basta dividerle per le 3,6 lavorate in un giorno per scoprire che equivalgono a 55 giorni di lavoro in più.

Ciò significa che i 15 giorni di ferie in cambio delle ore di lezione in più richieste dal governo compenserebbero soltanto il 27% di quei 55 giorni in più che verrebbero lavorati dagli insegnanti.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il