BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni 57-58-59 anni: uscire prima ma con nuove tasse come nel caso degli esodati

In pensione prima con nuove tasse: la situazione



Andare in pensione prima con un ulteriore aumento delle tasse come nel caso delle coperture per gli esodati: ecco un’altra soluzione allo studio per permettere ai lavoratori di lasciare il lavoro prima, in via sperimentale fino al 2017. La soluzione potrebbe essere anche in questo caso una patrimoniale sui redditi più alti? La discussione è aperta, mentre in molti si ‘battono’ perché la proposta dell’ex onorevole Damiano passi.

Questa prevede la possibilità di andare in pensione prima per uomini e donne: per i lavoratori dipendenti 58 anni (57 le donne) fino a tutto il 2015 e poi 59 (58 le donne) fino alla fine del 2017, purché si siano raggiunti però 35 anni di contributi e ricevendo un assegno più leggero.

Oggi con la riforma Fornero per andare in pensione anticipata, invece, ci vogliono almeno 42 anni e un mese di contributi (41 e un mese per le donne) e 62 anni di età.

Cesare Damiano ci ha tenuto a sottolineare che l’intento non è smontare la riforma del ministro Fornero, ma “fare delle correzioni, addolcire il salto”. Intanto è lo stesso ministro del Lavoro a lanciare un appello ai partiti perché non rivoluzionino l’impianto della riforma delle pensioni. Ma la proposta continua a riscuotere consensi.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il