BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Esodati: le novità e cambiamenti con emendamento in Legge di Stabilità 2012

Novità esodati: cosa cambia con emendamento



E’ stato approvato all'unanimità dalla commissione lavoro della Camera un emendamento alla Legge di Stabilità che amplia le garanzie per gli esodati e prevede tra le coperture anche un contributo di solidarietà del 3% per la parte di reddito che supera i 150mila euro dei più ‘ricchi’ e che stabilisce che nel Fondo da 100 milioni previsto dal governo confluiscano tutte le risorse stanziate per i lavoratori esodati, pari a 9 miliardi di euro, è ancora scontro sulla possibilità di ampliare la platea degli esodati da salvaguardare proposta dall’ex ministro Damiano.

Le modifiche proposte con l'emendamento nella legge di stabilità per i lavoratori esodati sono molteplici. Per i lavoratori in mobilità , l'emendamento intende tutelare anche i lavoratori che maturino il diritto alla pensione entro 24 mesi dalla scadenza della mobilità, mentre oggi la potenziale tutela è concessa solo a coloro che maturano i requisiti per la pensione entro la fine della mobilità.

La salvaguardia  dovrebbe dunque essere estesa a tutti coloro che entro il 31 dicembre 2011 avevano stipulato accordi per la gestione delle eccedenze occupazionali che maturino i requisiti per il pensionamento entro 24 mesi dal termine della mobilità.

Per quanto riguarda i prosecutori volontari, verrebbero eliminati i paletti della necessità di non essere rioccupati successivamente all'autorizzazione e della presenza di un contributo accreditato o accreditabile al 6 dicembre 2011 ma, altra novità, questi lavoratori devono aver compiuto 60 anni o 40 anni di contributi entro il 31 dicembre 2012 oppure 61 anni o 40 anni di contributi entro il 31 dicembre 2013.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il